Tra i calciatori in campo il ruolo del portiere è sicuramente prioritario. E’ colui che più di ogni altro è chiamato ad avere forza mentale e a trasmettere sicurezza. Questo l’obiettivo del mental coaching per i portieri: allenarli allo sviluppo della forza mentale.

Dal portiere ci si aspetta sempre che sia impeccabile, dal giovane numero 1 che sia più consapevole e maturo degli altri giocatori di movimento.

(a proposito di mental coaching per giovani calciatori di movimento visita la mia pagina specifica:

 

Il numero 1 deve essere sempre pronto, leader, governare l’area di rigore, trasmettere sicurezza alla difesa e al resto della squadra.

Un portiere che infonde sicurezza, e che quando viene chiamato in causa è impeccabile, viene considerato un fenomeno e spesso non è il più talentuoso ma colui che per l’appunto è più forte e preparato mentalmente.

Succede che il portiere, giocando in una squadra forte, ha poche occasioni per “entrare in partita”, deve gestire tanti momenti morti della partita e ad ogni modo farsi trovare pronto, fisicamente e mentalmente quando la squadra avversaria si presenta nella sua area.

Con il mio metodo “elastico” le caratteristiche mentali che il portiere imparerà a sviluppare, sin dall’adolescenza, sono le seguenti:
  • Concentrazione – allenamento al gioco interiore
  • Sicurezza di sé – gestione emotiva dell’errore
  • Leadership
  • Prontezza di riflessi
  • Autostima e convinzione di farcela

Queste caratteristiche mentali ed emozionali verranno allenate con esercizi mirati proposti durante le sessioni (on line in zoom) con lo scopo di migliorare le performance del portiere garantendogli il salto di qualità.

Ciò che limita le performance ottimali di un portiere è la disconnessione con il presente, il  pensare a cosa potrebbe succedere o cosa è successo in precedenza, quindi di orientare i propri pensieri nel passato e nel futuro piuttosto che essere connesso al presente.

Ecco che risulta poco concentrato e poco reattivo.

Il portiere forte mentalmente che riesce ad essere connesso al presente sviluppa abilità straordinarie, quali l’anticipazione. Riesce cioè a capire in anticipo le intenzioni di chi sta per calciare nella sua porta. Percepisce le situazioni di pericolo tra i pali e nella sua area di rigore.

Con il mio metodo elastico, definito così perché si adatta alle caratteristiche di ogni  singolo portiere, lo stesso estremo difensore, personaggio prioritario della squadra, si allenerà soprattutto a giocare in anticipo le sue partite in massima concentrazione.

Il mio metodo risulta essere efficace anche per i preparatori portieri che intendono acquisire competenze specifiche di mental coaching e comunicazione.
A proposito dei preparatori, con webinar specifici, fruisco competenze di mental coaching alla SCUOLA PORTIERI ITAIANA – AIAP – associazione italiana allenatori portieri.

NOVITA’ EDITORIALE: “LA PREPARAZIONE MENTALE DEI NUMERI 1”

Disponibile l’edizione dedicata al mental coaching per giovani portieri

Clicca qui per acquistare l’ebook IL GIOCO INTERIORE DEL NUMERO 1 

Per te, con l’acquisto dell’ebook una sessione formativa gratuita incentrata sulle schede di lavoro allegate al manuale.

Il metodo “elastico” e l’ebook sono “consigliati” da AIAP – la scuola dei portieri leader in Italia.

PER I FEEDBACK SUL MIO METODO CLICCA QUI. 

INFO DETTAGLIATE SU PROGRAMMI, SESSIONI INDIVIDUALI E DI GRUPPO, WEBINAR E CORSI CONTATTAMI AL 320 6464884

daniele maiorana