Mental Time gioco calcio

Milano, 6 ottobre 2019 – Inter Juve 1.2

La Joya: “Vittoria importante, ci darà carica psicologica”

il fuoriclasse bianconero Paulo Dybala
Paulo Dybala, protagonista assoluto nel derby d’Italia,  a fine gara dichiara:”È stata una partita veramente bella, rimarrà nella mente di tutti i tifosi per molto tempo. È una vittoria molto importante, ci darà carica a livello psicologico…”.

Genova, 04 ottobre 2019 – Vigilia di Genoa Milan. Conferenza stampa di mister Giampaolo

l’ormai ex tecnico rossonero
“Ora tutto nero, –dichiarava Giampaolo pochi giorni prima del suo esonero – ma presto per dare giudizi. Mancano dettagli… nei calciatori l’aspetto psicologico più importante di quello fisico”.
Morale? Nonostante la vittoria, apparentemente schiaccia crisi, della sua squadra per 1 a 2 sul Genoa, Giampaolo verrà esonerato.

Diario di bordo. Memorie, appunti. ⏬

“L’unica componente oggettiva nel calcio è il risultato” mi disse con fermezza Roberto Boscaglia (oggi tecnico entellino), a tavola in una cena datata.

Riflettiamoci su, o meglio interroghiamoci.

L’aspetto psicologico ed il risultato da portare a casa rappresentano  sinonimi di mentalità vincente o nella realtà calcistica italiana si tratta di un vero e proprio ossimoro?
Bella domanda; ad ogni modo, la chiave di lettura, in questo contesto, è il Mental Time.

Divaghiamo.

Il mental time è tutto ciò che determina l’atteggiamento competitivo in un tempo prefissato per raggiungere un obiettivo. È allo stesso modo il tempo di adattamento ad un nuovo sistema di gioco, ad un nuovo contesto, ad una nuova cultura calcistica.

Il Mental time è il tempo necessario per acquisire e mettere in campo le nuove competenze. È la velocità di esecuzione dei compiti tattici e delle scelte tecniche. È soprattutto la velocità con cui si esprime il genio, il talento.

Per creare una mentalità vincente la componente oggettiva legata al risultato necessita dell’aspetto psicologico definito nel tempo con l’atteggiamento competitivo del team.

Definire obiettivi, relative scadenze e soprattutto impegnarsi a rispettarle…

Belle parole e fin troppo spesso solo buoni propositi. . .

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.