Comunicare per motivare nel fitness.

Farlo in modo efficace è una responsabilità di tutti gli addetti ai lavori.

Compreso chi come me si occupa soprattutto di Sport Coaching, ovvero, dell’area mentale nella pratica sportiva.

La scorsa settimana, nel precedente blog, ho usato una metafora motivazionale: #nopainnogain (puoi leggere l’articolo cliccando qui https://www.dmpersonalcoach.it/2018/04/27/nopainnogain/).

Un vero e proprio stile di vita che, allo stesso modo, si rifà a uno spot degli anni 80 per casalinghe disperate. #nopainnogain letteralmente: “se non soffri non progredisci e non ottieni il risultato”.

In aula, da Formtaore, di recente, durante un corso di aggiornamento delle qualifiche CONI, ho puntato il dito proprio su questo stile motivazionale.

Il settore fitness non conosce crisi è vero. Tuttavia, chiunque graviti attorno a questo mondo dovrà misurasi con l’intelligenza artificiale tipica degli adolescenti e di tutte le generazioni a venire.

Questa generazione di “giovani vecchi”, così definiti in una recente inchiesta: “COL FISICO DA ANZIANI E CHE NEL 2020 RAGGIUNGERA’ IL GRADO ZERO DI CAPACITÀ MOTORIA”.

Inchiesta che puoi leggere cliccando su questo link. http://www.corritalia.com/l-altra-corsa/speciali/adolescenti-col-fisico-da-anziani-nel-2020-sarà-raggiunto-il-grado-zero-di-capacità-motoria .

Una generazione che invaderà le palestre, i centri fitness e chiamerà in causa le abilità specifiche motivazionali degli addetti ai lavori.

Adolescenti che dovranno necessariamente fare attività sportiva. Una generazione che sentirà forte il bisogno di fuggire dal dolore.

(Se hai letto con attenzione il mio precedente blog linkato in alto, una delle due leve motivazionali che motiva la maggioranza di chi si avvicina alla pratica sportiva è proprio ‘fuggire dal dolore’).

Solo con la pratica sportiva si può invertire questo trend così negativo.

Sentirsi addosso la responsabilità del benessere di questa generazione significa rispondere sul campo con le proprie abilità.

Per farlo bisogna aggiornarsi, non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto con le strategie di comunicazione motivazionale.

Strategie di cui continuerò a scrivere, relazionare in aula e che, allo stesso modo, propongo ai centri fitness interessati.

Strategie di comunicazione motivazionale in aula

Mi riferisco al “Training Day motivazionale”.

Un’intera giornata di formazione pratica sulle strategie più efficaci per lavorare sulla motivazione di chi orbita nel mondo fitness e dei relativi clienti/soci.

Dall’accoglienza alla vendita, dalla comunicazione empatica al social marketing specifico per il fitness.

Ti formi o ti fermi?

Gestisci un centro fitness o una palestra?

Forma il tuo team sulle nuove strategie di comunicazione motivazionale.

Una giornata formativa direttamente nella tua palestra con il tuo team

Sai che ci si può allenare a essere “empatici”?

Info 320 6464884

daniele

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.