Sai che dentro ognuno di noi c’è una forza che se la tiriamo fuori ci può permettere di realizzare imprese impensabili? Si chiama Resilienza.

Convinzioni positive e negative. Limitano il tuo mondo o lo ampliano?

Convinzioni positive: ampliano il nostro mondo. Convinzioni negative: lo limitano. Positive o negative, si d’accordo, ma come nascono le convinzioni nella nostra mente? E soprattutto, come le nostre stesse interpretazioni, su fatti o eventi che ci vedono protagonisti, incidano in questo processo di radicamento delle convinzioni?

Convinzioni positive TUTTA LA VITA. Una fede incrollabile. Credere di potercela fare sempre e comunque. Ciò che ti propongo in questa breve blog/sessione di coaching è un lavoro specifico sul senso di ristrutturazione delle convinzioni. Sul modo, cioè, in cui anche in presenza di un errore che non si riesce a superare, una sconfitta che ancora brucia, ci siano degli aspetti positivi da prendere in considerazione, per ripartire con il passo giusto. Il senso di ristrutturazione nella nostra mente, permette in futuro, in situazioni analoghe di non ricommettere lo stesso errore di cui sopra, acquisendo dunque, da un evento negativo un punto di vista positivo. Ti sembra sin troppo teorico, facile da realizzare ma solo a parole? Ok. Passiamo alla pratica, ti va? C’è qualcosa che ti angoscia, che ti rende nervoso o ti fa arrabbiare? Certo che sì, lo so bene. È un qualcosa che ti manca, di cui hai bisogno. Sappi che ogni volta che t’incazzi è qualcosa che vuoi ottenere, per cui, cominciamo. Mettiti comodo, in un luogo appartato, possibilmente una stanza in cui sai che per qualche minuto non entrerà nessuno. Individua un obiettivo che vuoi raggiungere. Immagina una linea che attraversa la stanza, è la linea del tuo tempo. Scegli in che direzione posizionare il futuro e in quale il passato. Al centro traccia il presente.

Adesso immagina di salire sul tuo presente e girati in direzione del futuro, lasciando alle spalle il pezzo di linea che rappresentava il tuo passato.
Visualizza un punto preciso lungo la linea del tuo futuro dove posizionare l’obiettivo che vuoi raggiungere. Fissalo in un punto esatto, una mattonella o un quadro, libero di scegliere. Fatto? Bene. Procedi lentamente all’indietro lungo la linea del passato e ricerca nella tua mente un episodio in cui ti sei sentito davvero forte, sicuro e fiero di te. Trovato? Nooo? Continua a cercare. Un fatto specifico in cui hai ottenuto un risultato sorprendente. Sono sicuro che se cerchi bene lo trovi. Trovato? Bene. Adesso cerca di ricordare ogni dettaglio di questo evento in cui sei stato protagonista. Immagini, suoni, sapori, sensazioni. Tutto ciò che ricordi.

A questo punto procediamo ad ancorare questo evento positivo dentro di te, in modo che ti tornerà utile tutte le volte che sarai impegnato per raggiungere l’obiettivo scelto. Come? Chiudi e stringi forte il pugno della mano destra, immagina di camminare lungo la linea del tuo presente e fissa nella tua testa l’obiettivo da raggiungere. Ottimo lavoro. Ultimo step. Immagina di salire sulla linea del tuo futuro, è la strada che ti condurrà verso il raggiungimento dell’obiettivo prefissato. Hai raggiunto ciò per cui hai lottato tanto. Ce l’hai fatta. Goditi il momento…

Capisco che l’esercizio proposto è tutt’altro che semplice da praticare, ma spero di essere stato chiaro nell’esportelo. In ogni caso, se ne vuoi sapere di più o vuoi conoscere nel dettaglio un programma specifico per allenare la tua mente non esitare a contattarmi.
Daniele

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.